Lupo Pino, lupetti Cubetto e Cubino

In questi giorni di agosto alle pendici occidentali del M. Porrara diverse pagine di una favola incredibile sono divenute realtà. Il nostro sogno di costruire un pensatoio ed osservatorio per paesaggio e fauna sulla Majella si è finalmente realizzato: il PineCube esiste ed è aperto a turisti sofisticati, artisti e sognatori di tutto il mondo. Proprio mentre terminavamo i lavori al PineCube, un lupo adulto –Pino dal Pino su cui abbiamo costruito l’osservatorio- ha cominciato a farsi vedere quasi tutti i pomeriggi mentre provava (a dire il vero senza molto successo) a catturare cervi e caprioli nella valle. Negli stessi giorni due diversi cuccioli selvatici di lupo, Cubetto e Cubino, ci hanno regalato sensazioni insperate. Cubetto è venuto da solo a farci visita durante un’escursione nei pressi del PineCube e per oltre dieci minuti ha ululato insistentemente chiedendoci qualche cosa a cui evidentemente teneva molto. Due giorni più tardi un altro cucciolo di lupo, prontamente chiamato Cubino, è stato trovato sulla strada che sovrasta il PineCube da alcuni turisti che ci hanno immediatamente contattati. Con noi c’erano i biologi del Parco Nazionale della Majella che hanno salvato da morte certa il piccolo lupo. Il lupetto probabilmente abbandonato dai genitori, impaurito e denutrito, dopo averci ringraziato leccandoci le mani (!) è stato portato in un centro per il recupero della fauna selvatica dove potrà crescere al sicuro. Adesso il lupetto Cubetto è finalmente tornato con il branco. Il piccolo Cubino è stato salvato e sta meglio e il lupo Pino si esercita ancora nella caccia ai piedi del Pine Cube. A noi non resta altro che continuare a sognare guardando i tramonti dalla Majella. Ci piace credere che i due lupetti Cubetto e Cubino, insieme al maldestro lupo Pino siano un buon augurio- il migliore ci sentiamo di dire- per il futuro del PineCube e per i progetti che vogliamo realizzare partendo dalla magica Valle dei Lupi. Continuate a sognare con noi.